controllo-portiIl controllo dei porti e dei container trasportati dalle navi anche in porti di grandi dimensioni è possibile grazie a sistemi integrati di videosorveglianza dell’intera area portuale e apparati per il rilevamento di sostanze pericolose, esplosivi, droghe o altro, ad esempio tramite sistemi di localizzazione molecolare.

Nell’esempio in figura, le immagini che arrivano alla sala controllo sono riprese da:
  • una telecamera fissa con controllo PTZ posizionata sulla gru che scarica la merce;
  • una telecamera posizionata sul natante che si muove nel porto per il controllo delle acque;
  • una telecamera mobile sul carrello porta container.
In un simile contesto il sistema di trasmissione può essere di tipo misto, ad esempio in fibra ottica e Wi-Fi.

Tra le soluzioni tecnologiche per il controllo di un’area progettate e proposte da Tempestini Group, una che si presta bene ad essere utilizzata in area portuale è il Sistema di controllo automatico targhe che consente di riconoscere i codici identificativi dei container.

pageflip