controllo-urbano

L’immagine mostra come può essere strutturato un sistema di videosorveglianza per il controllo di un’area urbana. La sala controllo, a destra nell’immagine, riceve e trasmette informazioni audio-video e dati interagendo con diversi apparati tecnologici dislocati sul territorio urbano.



Nell’esempio i terminali del sistema sono:
  • telecamera fissa con controllo PTZ posizionata su palo della luce da cui trasmette le immagini;controllo-mare2
  • sistema di trasmissione e ricezione mobile su personale addetto;
  • mezzo mobile allestito che ritrasmettere i segnali ricevuti all’apparato ricevente centrale posizionato sul tetto di un edificio;
  • elicottero che supervisiona l’area dall’alto.
Tutti questi sistemi colloquiano su protocollo IP tramite reti fisse e/o mobili.

Nell’ambito del controllo urbano va sottolineato che Tempestini Group è in grado di mettere su protocollo IP una tecnologia di trasmissione via etere particolarmente efficace in quanto i segnali radio incontrando un ostacolo invece di essere attenuati dallo stesso ne sono amplificati.

Tale tecnologia è indicata per le situazioni in cui non possono essere utilizzati i normali sistemi di trasmissione Wi-Fi, come ad esempio all’interno della metropolitana.

Per il controllo di specifiche aree urbane sono inoltre spesso utilizzati i software di analisi comportamentale.